03dic2016

Equofrignano incontra Andrea Strozzi per parlare insieme di decrescita e nuove opportunità

Dalle 15:30

Sala Consiliare, Palazzo del Comune

Piazzale Montecuccoli, Pavullo

Ingresso gratuito

locandina-strozzi

Un titolo forte, indigesto, disturbante. E speriamo che sia proprio così, infatti. Speriamo che disturbi i pensieri quieti di questa nostra modernità sempre più apatica e rassegnata. Speriamo che infranga i luoghi comuni, smontando una ad una le bugie che ogni giorno ci sentiamo raccontare da tutti: insegnanti, colleghi, capiufficio, giornalisti, politici e opinionisti vari. Noi non ci riteniamo opinionisti: se lo fossimo, siederemmo infatti nei talk-show televisivi per celebrare la liturgia della ripresa economica, della lotta a (questa) disoccupazione, del trionfo di (questa) democrazia. Invece no: noi crediamo che i valori di riferimento del prossimo futuro, in Italia e in tutto l’Occidente, debbano necessariamente scrollarsi di dosso le scorie di due secoli di inganni e di manipolazioni ideologiche, esclusivamente incentrate sull’insostenibile dogma della crescita ad ogni costo. Una crescita infinita che, come ormai sanno persino i bambini, non può esistere in un pianeta dalle risorse finite.

Tratto dalla presentazione del libro

 

 

L'associazione Equofrignano incontra l'autore Andrea Strozzi che ci racconterà del suo nuovo libro e ci spiegherà come la scelta della decrescita possa rendere più liberi e felici.

 

Equofrignano

Similar Posts

Comments are closed.